video

ARchivio+ per Donne in equilibrio

ARCHIVI COLLEGATI
Archivio Salvatore Ferragamo
Archivio Salvatore Ferragamo
Firenze - Via de' Tornabuoni, 2
Archivio Salvatore Ferragamo
L'evoluzione digitale ha investito tutti gli ambiti del quotidiano, portando con sé cambiamenti epocali. È cambiato il modo in cui si comunica, si studia, si conserva e si accede alla memoria. Sulla base di queste premesse, la Fondazione Ferragamo ha ideato un progetto di fruizione multidimensionale dell'heritage attraverso la tecnologia della Realtà Aumentata, sviluppato in collaborazione con Museo Salvatore Ferragamo e grazie al contributo di Fondazione CR Firenze. Per Realtà Aumentata si intende l'arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni convogliate elettronicamente, non altrimenti percepibili con i cinque sensi. Ciò fa sì che il mondo fisico riesca a espandersi: partendo da un’immagine, da un’opera d’arte o da un oggetto l’utente può innescare un’esperienza dinamica di approfondimento utilizzando il suo smartphone. In occasione della nuova mostra al Museo Salvatore Ferragamo "Donne in equilibrio" (20 maggio 2022 – 18 aprile 2023), la Fondazione ha studiato un percorso di approfondimento basato sulla fusione tra fisico e virtuale, con l'obiettivo di soddisfare la sete di conoscenza del pubblico verso contenuti specifici, dell'Archivio Salvatore Ferragamo, altrimenti inaccessibili. La mostra è un omaggio a Wanda Miletti Ferragamo, dal 1960 fino alla sua scomparsa (il 19 ottobre 2018) a capo del brand che porta il nome del marito, Salvatore Ferragamo. Una donna, una madre, un'imprenditrice: Wanda è l'emblema del cambiamento, nella sua costante ricerca di equilibrio tra la dimensione lavorativa e familiare. Nell’agosto del 1960, alla morte del marito, decide di non chiudere l’azienda ma anzi di trasformare un laboratorio artigianale di calzature da donna in una casa di moda, dove i figli possano dare continuità a quel solco di innovazione e creatività iniziato dal marito Salvatore. Donna riservata, Wanda Ferragamo non amava parlare di sé e ostentare i successi raggiunti. Per questo motivo è stato deciso di onorarne la memoria con una mostra che esaminasse la complessa realtà femminile in Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta, periodo in cui Wanda ha cambiato la propria vita. Sono gli anni del “miracolo economico”, contrassegnati da una profonda trasformazione del Paese, nel quale le donne si affacciano ai diversi settori della società, contribuendo alla costruzione dell’Italia repubblicana. Sono donne alla ricerca di nuovi modelli di esistenza che continua a interrogare il nostro presente, come dimostrano le interviste raccolte in un documentario in mostra. Il percorso espositivo, attraverso oggetti, abiti, opere d’arte, filmati, fotografie, intende così tratteggiare le attività e le scelte di donne di età diversa, anche in ambiti lavorativi fino ad allora riservati quasi esclusivamente agli uomini: donne delle professioni, dell’arte, della cultura, della politica e del lavoro che attraverso le loro esperienze personali illuminano la più lunga rivoluzione dell’età contemporanea, quella che ha segnato la fine della separazione dei ruoli sessuali. L’app ARchivio+ permette di vivere esperienze in Realtà Aumentata inquadrando le opere e i documenti d'archivio esposti in mostra o presentati nella fotogallery sul sito ufficiale della Fondazione Ferragamo. Come usare l’app Archivio+ - scarica l'app gratuitamente da Play Store o Apple Store - attiva l'audio del tuo dispositivo - apri il reader di realtà aumentata e inquadra le opere in mostra o le immagini della fotogallery - sblocca i contenuti di approfondimento: fotografie, video, audio inediti: l'Archivio Salvatore Ferragamo come non l'hai mai visto prima!
CREDITS

ARchivio+ è un progetto di Fondazione Ferragamo realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze