video

A tu per tu con Picasso: Prampolini e Ziveri, due artisti a confronto con l'Europa

ARCHIVI COLLEGATI
Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali  - Archivi della Direzione Interventi su Edilizia Monumentale
Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Archivi della Direzione Interventi su Edilizia Monumentale
Roma - Via di Porta San Sebastiano, 18
Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Archivi della Direzione Interventi su Edilizia Monumentale
Archivio Prampolini
Archivio Prampolini
Roma - Via Francesco Crispi, 24
Archivio Prampolini
Archivio della Scuola Romana
Archivio della Scuola Romana
Roma - Via Nomentana, 70
Archivio della Scuola Romana
La Sovrintendenza Capitolina partecipa a quest'edizione di Archivissima con un video prodotto con materiale proveniente da due Archivi d’arte del ‘900 presenti nelle proprie collezioni pubbliche: l'Archivio Prampolini e l'Archivio della Scuola Romana. Partendo dall'Esposizione Internazionale di Parigi del 1937, il contenuto del video mette in relazione due artisti - Enrico Prampolini e Alberto Ziveri - con l'opera di Picasso e l'arte europea. Il tema evidenzia quindi il cambiamento e l'evoluzione che possono suscitare un viaggio o un evento speciale nella vita e nell’arte di personaggi a volte anche molto distanti l’uno dall’altro, come in questo caso, sia per poetica sia per aspetti biografici e caratteriali. Il video qui presentato è stato ideato e realizzato dalle volontarie del Servizio Civile Universale nell’ambito dell’attuale progetto “Il passato è presente” in collaborazione con i funzionari di Sovrintendenza.
CREDITS

Testo e ricerca d’archivio: Anna Baciarlini, Elena Alexia Casagrande, Ludovica Martina, Costanza Morabito. Voci narranti: Elena Alexia Casagrande, Costanza Morabito, Davide Zazzini. Regia: Elena Alexia Casagrande, Costanza Morabito. Montaggio: Costanza Morabito. Coordinamento del progetto: Antonia Rita Arconti e Alessandra Cappella, Sovrintendenza Capitolina. Tutti i documenti e le immagini riprodotti nel video provengono dall’Archivio Prampolini e dall’Archivio della Scuola Romana della Sovrintendenza Capitolina. Si ringrazia Massimo Prampolini per la collaborazione.